Mercoledì, 10 Ottobre 2012 08:04

Viabilità 2013 - Obbligo di gomme invernali su autostrade e strade In evidenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Scatta in questi giorni in molte Regioni e fino ad aprile 2013 di catene da neve a bordo o di montare gli pneumatici invernali. Dallo scorso anno, infatti, con la legge 120 del 29 luglio 2010 gli enti proprietari o gestori della strada possono disporre mediante ordinanza l'obbligo per i veicoli di avere a bordo catene da neve o munirsi di gomme invernali. Anche quando non ci sono nevicate in corso perché, è risaputo, le gomme termiche migliorano frenata, aderenza, comfort e precisione di guida fino al 50% anche solo con basse temperature e pioggia.

L’odissea delle ordinanze regionali e provinciali sul regolamento della circolazione stradale con obbligo di catene da neve a bordo (o eventualmente pneumatici invernali) è già iniziata lo scorso anno creando il caos più totale.
Tutto è originato dagli incidenti creati lungo l’autostrada degli Appennini nell’inverno 2010 ha portato il Ministero ad intervenire con una pioggia di ordinanze, che regione per regione, provincia per provincia, obbligavano gli automobilisti a circolare con catene o pneumatici invernali a partire da una determinata data indipendentemente dalle condizioni meteo (come invece è prescritto dal codice della strada in presenza dei cartelli stradali).

Anche in questo inverno 2012/2013 ritorna il nodo delle ordinanze ma con alcune novita’, che come vedremo di certo non semplificano la questione.
La novità principale è che il Ministero fatto chiarezza sull’articolo 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada:

art. 6 comma 4 lettera e) del Codice della strada, dopo le modifiche della Legge nr. 120 del 29 luglio 2010 (“Disposizioni in materia di sicurezza stradale”), ha introdotto la possibilità per gli enti proprietari o gestori della strada di disporre, mediante ordinanza, l’obbligo per i veicoli di munirsi od avere a bordo catene da neve (c.d. mezzi antisdrucciolevoli) o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio.

Sottolineando che tale norma deve essere interpretata come un obbligo slegato dalle condizioni ambientali/atmosferiche e che la specificità dei comportamenti da mettere in atto puo’ essere variata dal legislatore regionale o provinciale. Questo significa che le ordinanze sono valide in qualsiasi condizione meteo (sole o neve non c’è differenza), almeno su questo punto si è fatto chiarezza.

A complicare ancor di più questo labirinto legislativo è l’autonomia degli organi regionali e provinciali. Per effetto della stessa spiegazione del Ministero, ogni regione ed ogni provincia potrà emanare ordinanze che prevedono l’obbligo di catene da neve oppure pneumatici, oppure solo catene da neve (quindi anche se si hanno già pneumatici invernali).
Senza contare che le ordinanze spesso non riguardano tutte le strade ma solo alcune, ed in casi particolari solo dei tratti di strada e non tutto il percorso.
Attualmente sono pochissime le zone dove sono già state emanate le nuove regole di circolazione stradale per l’inverno e, in alcuni casi, si prevede i primi stop già dalla metà di ottobre ed altri ad inizio novembre. Così nelle zone dove gli enti sono in ritardo ci si potrebbe trovare con una nuova ordinanza “anti neve” da un giorno all’altro senza alcun preavviso.

Per capire quale sia la situazione basta consultare la mappa di Assogomma dove sono riassunte tutte le ordinanze zona per zona. Basta passare il mouse sopra i vari punti della mappa per notare che in molte provincie l’ordinanza di riferimento è ancora quella del 2011.
Per ora bisogna portare pazienza in attesa che gli enti preposti si adoperino per fare chiarezza, noi automobilisti non possiamo far altro che consultare la mappa qui sopra elencata sperando di trovare l’ordinanza 2012 del nostro territorio.

In alternativa, l'elenco aggiornato di strade ed autostrade (anche sulla A4 da Mestre) in cui è entrato in vigore l'obbligo di montare gomme invernali può essere consultato sul sito della Polizia di Stato .  La Cav (società di concessioni autostradali che ha in gestione il Passante di Mestre), accogliendo la riforma del Codice della Strada, nel 2011 aveva adottato il provvedimento che dà facoltà ai gestori di strade e autostrade di obbligare all’uso di mezzi di sicurezza dal 15 novembre al 15 aprile ed aveva comunicato che i veicoli in transito in entrambi i sensi di marcia dell’autostrada A4 nel tratto compreso tra il casello di Padova Est e Venezia Est, da martedì 15 novembre dovranno essere attrezzati con gomme termiche o catene a bordo.icon Gomme Invernali

SANZIONI DA 80 A 318 EURO
Ricordiamo che agli organi di polizia stradale compete il controllo dell'impiego degli pneumatici invernali o della presenza a bordo di catene da neve. E' infatti questa, la ricordiamo, l'alternativa accordata dal Codice della Strada sebbene le catene siano dei dispositivi d'emergenza da montare (con tutti i disagi connessi) solo nel caso in cui vi sia un certo strato di neve o ghiaccio sulla sede stradale, perché altrimenti i danneggiano facilmente. E si tenga presente che con le catene è bene viaggiare ad andature inferiori ai 50 km/h. Ad ogni modo, in caso di mancanza di pneumatici invernali o di catene si applica una sanzione pecuniaria da 80 a 318 euro.

Per offrire un ulteriore servizio ai nostri soci, abbiamo concordato una convenzione con Ge.co Racing , ormai divenuto un punto di riferimento qualificato nella provincia grazie alla sua offerta dei pneumatici di tutti i maggiori produttori per l'allestimento delle auto di tutte le case automobilistiche.

Ge.co Racing ha prezzi chiari e competitivi sui quali, ai nostri soci, sarà applicato uno sconto EXTRA del 5% dal prezzo corrente di mercato.

Ge.co Racing lo trovate a Scorzè in via Enrico Mattei 38 (Zona Industriale), telefono 041.5841792.

Per trovarlo? Semplice: cliccate per vedere la mappa. Scarica anche le informazioni come VCard

Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
Letto 6033 volte Ultima modifica il Domenica, 11 Novembre 2012 19:37
Administrator

Ultimi da Administrator

Altro in questa categoria: « FIS NJr - Le prossime gare 2012/2013 Il Tesseramento 2012/2013 »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto